GIORGIO DE CHIRICO. IL MISTERO LAICO

13.00

Autore: COCTEAU JEAN; BOATTO A. (CUR.)
Editore: ABSCONDITA
Collana: MINIATURE
ISBN: 9788884163608
Pubblicazione: 25/08/2015

1 disponibili (ordinabile)

COD: 9788884163608 Categoria:

Descrizione

“La più profonda concordanza tra Cocteau e de Chirico, che trova riscontro nell’arte del pittore come nei suoi stessi scritti teorici, consiste nel togliere il mistero e l’enigma dalla parte dell’oscurità e consegnarli alla chiarezza e alla precisione della forma. Ed è proprio al punto di convergenza fra l’enigma e la chiarezza, fra il mistero e l’esattezza, che si situa il significato di quel ‘mistero laico’ che Cocteau lega strettamente alla pittura di de Chirico. Il ‘mistero laico’ è il mistero che risplende solo nell’apparenza, alla superficie di un mondo inspiegabile e non motivato. Per catturare questo mistero la prima operazione da compiere è uno spostamento di prospettiva: cessare di collocarsi dal punto di vista estetico – è ancora l’errore degli impressionisti – per porsi dal punto di vista etico. “Uno dei meriti di de Chirico è di avere, in pieno periodo plastico, contato più sulla morale e meno sui problemi visivi, che mettono fatalmente capo al preziosismo”. Possiamo ed è forse nostro dovere tradurre: porsi dal punto di vista etico significa per Cocteau cercare una corrispondenza fra la pittura e la verità dell’anima. Si tratta di ritrovare un’arte che, pur restando ‘laica’ ed immanente, acceda al mistero del mondo e recuperi una corrispondenza con gli interrogativi dell’uomo”. (Dallo scritto di Alberto Boatto)